Enel ed i segreti di pulcinella

Qualche considerazione sulla capigruppo di oggi.

Domani alle 18.00 ci sarà Consiglio Comunale d’Urgenza su Enel, convocato oggi, circa 36 ore prima. Un po come l’inverno stupisce l’autunno, “noi” (in senso lato) siamo stupiti da tutto: da scadenze note mesi prima, da problemi noti anni prima, da inadeguatezze cristalline da decenni. Il 21 Febbraio scadono le fantomatiche offerte del concorso Futur-E, il 17 si terrà l’ultima commissione di valutazione, quindi il consiglio va fatto prima.

Oggi ho scoperto da quando il Sindaco ed il facente funzioni partecipano ad una commissione di valutazione in nome e per conto della nostra Città, per un argomento cruciale come il futuro della centrale: dal 18 Novembre. Quando sono stati informati i capigruppo di tutto questo? il 6 Febbraio, 10 giorni prima dell’ultima riunione della commissione. Voi ne siete stati informati?

Cosa abbiano detto il sindaco eletto ed il sindaco non eletto in questa commissione, in nome e per conto della Città, è soggetto a “segretezza”. Il nome di chi ha proposto i progetti? “segreto”. I contenuti reali dei progetti? “segreti”. Le valutazioni espresse in questa commissione? “segreti”.
Enel sostiene, con Futur-E, di aver coinvolto il territorio. Apprezzo la buona volontà, ma forse servirebbe – tra i corsi di alta formazione a cui di certo Enel sottopone il proprio personale – che si dedichi qualche giorno allo studio del termine “coinvolgimento”.

Domani, fra l’altro, il Consiglio dovrebbe dare degli “indirizzi”. Ora voi non immaginate l’assise di una istituzione prestigiosa e storica come il nostro Consiglio Comunale, a cui ho l’onore di partecipare, non siate cosi pretenziosi. Immaginate una riunione di condominio in cui in cui il capo condomino ed il suo assistente sanno di cosa dovete parlare, tutti gli altri no perchè…perchè è segreto. Direi che non sarebbe dignitoso neanche in un condominio, figuriamoci in Consiglio Comunale.

E tutto questo non fa altro che rendere quei sospetti, sollevati da più parti rispetto a questa vicenda, drammaticamente concreti, sospetti che ruotano intorno a quelli che ormai sono diventati “segreti”…di pulcinella.

Io di certo ho poca esperienza, ma dubito che il nostro Comune sia mai stato amministrato in questo modo, e se così è stato, evidentemente a farlo erano gli stessi soggetti di oggi.

Con questo modus operandi sono stati trattati tutti gli argomenti finora proposti al Consiglio Comunale, tutti strategici, tutti prima di una scadenza e senza possibilità di discussione, ma su questo credo si sia raschiato il fondo.

Mettiamo da parte solo per un attimo, infine, tutto questo. Domani, nel più triste dei copioni all’italiana, saremo richiamati alla responsabilità, un po come se Giuda ci richiamasse alla lealtà. Tutti coloro che si sono candidati, hanno deciso di assumersi delle responsabilità, ed io voglio assumermene, queste ed altre. Ma se l’Enel vuole corresponsabilizzare il territorio in questa scelta, deve informarlo e deve farlo decidere: l’epoca delle prese per i fondelli è finita.

Io sono e voglio restare con la coscienza pulita, pertanto è giusto che la città sappia che questi sono i presupposti del Consiglio di domani. Prima di questo, come è giusto che sia e come facciamo sempre, ci confronteremo con tutto il gruppo di RossanoPulita per condividere una linea comune e non è detto che non cambi idea: solo gli stolti non lo fanno, ma ci tenevo a rendere pubblico, ore prima, il mio orientamento e me ne assumo la responsabilità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *