Il tempo perso… delle accuse.

Il gruppo consiliare “Corigliano Rossano Pulita” ha appreso pochi giorni addietro la notizia relativa alla presentazione di una querela da parte del consigliere Graziano nei confronti del medesimo gruppo consiliare.

In particolare, il querelante avrebbe ipotizzato condotte diffamatorie nei suoi confronti a seguito di un comunicato, firmato dal gruppo “Corigliano Rossano Pulita”, relativo alla vicenda della nave Aurelia, già apparso sui canali social lo scorso agosto 2020.

La determinazione assunta dal Graziano si mostra censurabile sotto diversi punti di vista, ove si consideri che nulla di diffamatorio era contenuto nell’articolo e nulla di disdicevole e offensivo era stato profferito nei suoi confronti.

Tale atteggiamento mette in evidenza la assoluta pretestuosità delle sue affermazioni, nel contempo evidenziando come si ignori completamente la dialettica politica ed il diritto di critica ad essa connessa.

Si sottolinea altresì come lo stesso Graziano sia invece avvezzo ad utilizzare il suo tempo, anche quale rappresentante politico, per questioni del tutto vacue e certamente lontane da quelle più pregnanti e significative che dovrebbero invece scandire e caratterizzare la sua attività politica.

Attendiamo con serenità ogni determinazione della Autorità Giudiziaria, nella assoluta consapevolezza che essa saprà correttamente interpretare i fatti occorsi, ponendoli nell’alveo della irrilevanza penale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *