TRASFERIMENTO UFFICI COMUNALI POLIZIA MUNICIPALE CENTRO STORICO CORIGLIANO.

Con atto di deliberazione di Giunta Comunale n. 63 del 11.03.2021, nel solco dell’azione amministrativa tracciata in più settori ed in continuità con le linee di mandato del Sindaco, si procederà al trasferimento degli Uffici della Polizia Locale, attualmente allocati presso Palazzo Zagara, presso l’edificio di proprietà comunale denominato Palazzo dell’Orologio in Piazza del Popolo.

La valorizzazione dei centri storici e dei beni immobili comunali costituisce una chiara, coerente e trasparente scelta di indirizzo dell’Amministrazione Comunale Stasi.

Scelta maturata in sinergia con le richieste dei cittadini, ascoltando la voce della popolazione ed interfacciandosi con i diversi strati del tessuto sociale.

Il Processo di valorizzazione dei centri storici passa anche attraverso l’istituzione di un presidio di legalità nel centro storico di Corigliano ed in prossimità di Palazzo Bianchi, in pieno allestimento e che presto diventerà sede istituzionale del governo cittadino.

La storia insegna che i presidi di legalità devono fungere da punto di prossimità per la comunità lì dove ce n’è maggiore bisogno. Come dimenticare il grave ed efferato episodio criminoso consumato in prossimità del Castello Ducale.

Una volontà netta e decisa a favore della comunità dei nuclei storici che si raggiunge non solo attraverso la presenza di uffici pubblici ma anche attraverso azioni mirate.

A tal proposito, si ricorda il bando/manifestazione di interesse  “Qualità dell’abitare” promosso dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, di concerto con il Ministero dell’Economia e delle Finanze ed il Ministero per i Beni e le attività culturali,  volto all’acquisizione di immobili nei centri storici nonché alla rigenerazione, in un’ottica di innovazione e sostenibilità (green) di tessuti e ambiti urbani carenti di servizi. Proprio grazie alla Fusione, il nuovo comune ha avuto la possibilità di partecipare presentando progetti per 45 milioni di euro.

Non va neanche dimenticato l’avvio della procedura di censimento dei beni in degrado per l’inserimento in percorsi di recupero e riqualificazione urbana oltre alla valorizzazione attraverso la pianificazione che prevede il monitoraggio dell’esistente ed il recupero del patrimonio urbanistico.

In altri settori, sono stati estesi gli esoneri e gli sgravi fiscali per gli artigiani e gli esercenti commerciali del centro storico di Corigliano, prima in vigore solo per Rossano.

L’obiettivo, energicamente sostenuto dal Governo cittadino, di alimentare la qualità dell’abitare e di vita, promuovere le ricchezze del territorio, favorire l’apertura di nuove attività nei centri storici passa anche attraverso il presidio di legalità della Polizia Locale.

Ma tornando al Corpo di Polizia Locale, grazie alla Determinazione Dirigenziale n. 92 del 22.01.2021, questi sarà presto rinfoltito con nuove risorse mediante la selezione per la formazione di una graduatoria dalla quale attingere ben sedici istruttori di vigilanza Categoria C per l’assunzione a tempo pieno e determinato per dodici mesi. Ciò a dimostrazione della volontà di offrire alla comunità cittadina servizi efficienti e pronte risposte alle numerose esigenze.

Il Corpo di Polizia Locale – già presente nel centro storico di Rossano e presto anche in quello di Corigliano, come era in passato – è e rimane al centro dell’agenda dell’Amministrazione. Basti ricordare l’intervento di riqualificazione e di allestimento della sede di Polizia Municipale nel borgo marino di Schiavonea.

Sarà, dunque, difficile non leggere in tutto ciò una chiara e trasparente volontà politica della nostra amministrazione, così come sostengono alcuni ex amministratori nostrani.

Non c’è spazio nei nostri pensieri per chi non sa o non vuol leggere, per cui dorma sonni tranquilli chi soffre di vuoti di memoria, l’obiettivo di questa Amministrazione è uno e soltanto uno: far grande Corigliano-Rossano.

I Consiglieri Di Maggioranza “Corigliano – Rossano Pulita”

Alessia Alboresi

Pietro Mingrone

Isabella Monaco

Domenico Rotondo

Liliana Zangaro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *